home
Il Gambero Rosso
 
Il gelato di San Crispino
 
Il “San Crispino” – così è stato battezzato il gelato del trio Giuseppe e Pasquale Alongi e Paola Nesci – ha avuto il grande merito di avere innalzato il livello di tutto il comparto romano. La concorrenza ha dovuto fare i conti con i suoi sorbetti sublimi, lo zabaione al Marsala Vecchio Samperi di De Bartoli e un gusto al pistacchio, all’epoca (era il 1992) sorprendente. Il segreto sta nell’uso di ingredienti freschi e selezionati e nelle ricette messe a punto dai nostri gelatai. Alcuni gusti, esclusivi e particolarmente azzeccati, ormai classici della casa: il gusto di San Crispino (crema al miele), meringa, crema all’Armagnac (Laberdolive ’85), crema al whisky (Tamnavoulin Invecchiato 32 anni), tutti i sorbetti e le nuove, continue, suggestioni: come il gelato allo yogurt e il sorbetto di uva cilena. Maggiore scelta nel negozio di via della Panetteria.
chiudi